Mercoledi - 17 Luglio 2019 ore
Seleziona la provincia: provincia
TEATRO E DANZA Toscana
Questo evento è concluso. Scoprite altri eventi continuando a navigare nel sito.
Eventi Toscana / TEATRO E DANZA Toscana / Dal 10 marzo al 7 aprile a San Miniato "Sognare a teatro famiglie"
Pubblicato il 07/03/2019

Dal 10 marzo al 7 aprile a San Miniato "Sognare a teatro famiglie"

San Miniato rassegna teatrale Sognare a teatro famiglie Pisa SAN MINIATO (PI) - Dal 10 marzo al 7 aprile 2019, nel centro storico di San Miniato nella Sala del Bastione si terrà la settima edizione della rassegna di teatro domenicale per le famiglie "Sognare a teatro famiglie", organizzata dal Teatrino dei Fondi, con il sostegno del Comune di San Miniato e della Regione Toscana.

È una rassegna, che nelle precedenti edizioni precedenti ha riscosso notevole successo di pubblico, che si rinnova nei titoli, con 5 appuntamenti con una grande attenzione nell’offerta culturale e ricreativa, con note e vivaci compagnie teatrali del territorio nazionale.

Domenica 10 marzo alle ore 17 apre La Contrada, Teatro Stabile di Triste con Alice nel paese delle meraviglie, liberamente tratto dalla fiaba tradizionale, adattamento e regia Giulio Settimo, con l’interpretazione Enza De Rose, Valentino Pagliei, Francesco Paolo Ferrara. Adatto ai più piccoli, ma in grado di convincere anche gli adulti, il testo di Lewis Carrol è ambientato al giorno d’oggi. Alice è una bambina di otto anni con la testa tra le nuvole, che a scuola fatica a seguire le lezioni perché la sua fantasia troppo spesso la porta a girovagare nel paese delle meraviglie, un posto in cui incontra tanti buffi personaggi, come il Bruco Buffo o il Cappellaio matto. Questo suo percorso la porta però a conoscere le diverse discipline scolastiche come la matematica, la storia, la geografia, l’inglese e l’italiano, prima di arrivare a confrontarsi con la prova più importante, ovvero l’incontro con la famigerata Regina di Cuori, che minaccia di tagliarle la testa, perché non è adeguatamente preparata. Lo spettacolo fonde il teatro d’attore con il teatro di figura e l’animazione: burattini e muppet animeranno tutta la vita nel paese delle meraviglie, nel quale la stessa Alice arriverà trasformata in un burattino.

Domenica 17 marzo 2019 alle ore 17 è la volta della Compagnia teatrale “Gli Alcuni” di Treviso, La voce della sirenetta, liberamente tratto da La Sirenetta di H.C. Andersen, testo di Sergio Manfio, per la regia di Anna Manfio, che è anche inteprete insieme ad Anna Valerio. Uno spettacolo in cui la Sirenetta non vive la classica peripezia che tutti i bambini conoscono, ma è costretta a subire un grave torto a opera della cattivissima Maga Cornacchia e del suo aiutante Babù. In scena Fata Corolla e Fata Valeriana sono state mandate in viaggio da Fata Smeralda, la regina delle fate. La loro destinazione è il profondo mare e il loro scopo è fare uno studio approfondito sugli incantesimi marini, per diventare sempre più brave e capaci.

Domenica 24 marzo 2019 alle ore 17 prosegue la rassegna con la compagnia di Fermo, Lagrù in Storie nell’armadio con l’interpretazione di Oberdan Cesanelli, Stefano Leva e Lorenzo Palmieri, la regia di Oberdan Cesanelli e il testo di Oberdan Cesanelli, Stefano Leva. Lo spettacolo vede in scena due attori e nell’armadio un animatore, che dà vita ai pupazzi protagonisti delle storie raccontate. Attraverso il racconto di fiabe tradizionali e di storie moderne, lo spettacolo esorcizza la paura e fa tremare dalle risate. Due attori, spaventati ma curiosi, si avvicinano a uno strano armadio comparso all’improvviso…che cosa ci sarà dentro?

Domenica 31 marzo alle ore 17 è il terzo appuntamento con il Teatrino dei Fondi in  La principessa e il drago, testo e regia Enrico Falaschi, da un soggetto di Angelo Italiano, con Serena Cercignano e Alberto Ierardi, scenografie Angelo Italiano e Marco Sacchetti. Una fiaba originale, dove l’amore e la nobiltà d’animo vanno oltre le differenze sociali. Una storia che ci aiuta a riflettere sull’importanza di non fermarsi alle apparenze, sull’importanza di non aver paura del diverso da noi, sull’importanza della conoscenza e del dialogo per abbattere gli stereotipi e i pregiudizi. Uno spettacolo multidisciplinare dove il teatro d’attore viene integrato e arricchito da una serie di elementi propri del teatro di figura e di un bagaglio legato alla tradizione del teatro canzone, fatto di musiche dal vivo e canzoni originali composte con un linguaggio adatto alle giovani generazioni.

Domenica 7 aprile alle ore 17 chiude Sognare teatro famiglie la compagnia di Sassari, La Botte e il Cilindro con Storie del Bosco, di Consuelo Pittalis, regia di Pier Paolo Conconi, con Stefano Chessa, Luisella Conti, Nadia Imperio, Consuelo Pittalis, uno spettacolo dedicato ai più piccoli, un viaggio divertente, ma anche affascinante e poetico, alla scoperta del bosco e dei suoi abitanti. Tante piccole storie si dipanano attraverso il susseguirsi di notte e giorno e con il passare delle stagioni.

Biglietti
Intero (adulti) 6 €
Ridotto (Ragazzi) 4 €

Informazioni e prenotazione: Tel. 0571/462835.
Condividi:
Cento Per Cento eventi è una testata giornalistica
registrata presso il tribunale di Lucca al n. 3 del 25 agosto 2015
Iscrizione al Roc n° 26188 Procedimento n°1045943 del 25 gennaio 2016

Direttore Responsabile Silvano Cortopassi

Editore
Videorec di Silvano Cortopassi
Via dei Gianni,32 - 55100 Lucca
P.iva 01884270461 C.F. CRTSVN72P19A657C

Privacy / Cookie Policy / Links