Mercoledi - 19 Giugno 2019 ore
Seleziona la provincia: provincia
ARTE E CULTURA Toscana
Eventi Toscana / ARTE E CULTURA Toscana / Dal 25 maggio all'8 settembre a Montepulciano la mostra "Leonardo in Valdichiana"
Pubblicato il 24/05/2019

Dal 25 maggio all'8 settembre a Montepulciano la mostra "Leonardo in Valdichiana"

Montepulciano mostra Leonardo in Valdichiana Siena MONTEPULCIANO (SI) - Dal prossimo 25 maggio la Fortezza di Montepulciano ospita la mostra dal titolo Leonardo in Valdichiana: il disegno del territorio e la scienza delle acque, curata dal Museo Galileo di Firenze. L'esposizione è promossa dal Comune di Montepulciano e dalla Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, su progetto del Museo Galileo di Firenze, con l’organizzazione di Opera Civita.

Nella sua lunga vita Leonardo da Vinci fu impiegato anche come cartografo, numerose, infatti, sono le mappe da lui disegnate. La carta della Valdichiana (Windsor, RL, 12278) è uno dei più raffinati prodotti cartografici di Leonardo. Fu disegnata tra il 1502 e il 1503 quando l’artista era al servizio di Cesare Borgia coma architetto e ingegnere militare. E’ una carta che si distingue per la ricchezza dei contenuti topografici e idrografici ma anche per la particolare rappresentazione a volo d’uccello che ne fa una sorta di fotografia aerea ante litteram. A dare l’impressione della tridimensionalità è la rappresentazione prospettica dei castelli e dei rilievi montuosi, nonché lo schiacciamento evidente del territorio volterrano, compresso ad arte per estendere la rappresentazione cartografica fino al mare. I numerosi toponimi permettono di individuare 254 luoghi geografici, tra città, castelli, e fiumi distribuiti in un territorio esteso tra Firenze, l’Aretino, il Trasimeno, il Chianti senese, il Volterrano, la Val d’Orcia e la val di Cecina. Il principale oggetto della rappresentazione, tuttavia, è la grande palude che dal Medioevo affliggeva la Val di Chiana con aria malsana. Leonardo evidenziò la zona paludosa con un azzurro chiaro in modo da rendere ben visibili, con un azzurro più scuro, i numerosi corsi d’acqua che confluivano verso il canale maestro della Chiana, l’antico fiume Clanis che dà il nome alla regione e che da circa tre secoli allagava la pianura circostante. La funzione idrografica della mappa è ben evidenziata in un foglio di studio (Windsor, RL, 12277) in cui Leonardo rileva un canale in secca, già emissario del Trasimeno verso la Val di Chiana, annotando che fu chiuso dal signore di Perugia Andrea Fortebracci: “Braccio da Montone lo chiuse”. La chiusura di questo canale era uno dei tentativi di bonifica della Val di Chiana che si susseguirono fino al Settecento. Fortebracci lo chiuse riaprendo nel contempo l’antico emissario a sud del Trasimeno, occluso in un breve tratto percorso in galleria, che fin dall’epoca romana permetteva di far defluire le acque del lago verso il Tevere.

La mostra alla Fortezza di Montepulciano sarà aperta al pubblico dal 25 maggio al 8 settembre, tutti i giorni, dalle 10:30 alle 19:30. Biglietto d’ingresso euro 5,00
Condividi:
Cento Per Cento eventi è una testata giornalistica
registrata presso il tribunale di Lucca al n. 3 del 25 agosto 2015
Iscrizione al Roc n° 26188 Procedimento n°1045943 del 25 gennaio 2016

Direttore Responsabile Silvano Cortopassi

Editore
Videorec di Silvano Cortopassi
Via dei Gianni,32 - 55100 Lucca
P.iva 01884270461 C.F. CRTSVN72P19A657C

Privacy / Cookie Policy / Links