Venerdi - 05 Giugno 2020 ore
Seleziona la provincia: provincia
HOMEMUSICA E FESTIVALTEATRO E DANZACINEMAARTE E CULTURAFIERE E MANIFESTAZIONISAGRE FESTE E FOLCLORE

ARTE E CULTURA Toscana
Questo evento è concluso. Scoprite altri eventi continuando a navigare nel sito.
Eventi Toscana / ARTE E CULTURA Toscana / Dal 24 gennaio al 9 febbraio a Siena la mostra "Per ciò che è"
Pubblicato il 21/01/2020

Dal 24 gennaio al 9 febbraio a Siena la mostra "Per ciò che è"

Siena mostra Per ciò che è SIENA - Un omaggio fotografico all’arte senese di un fotografo che si è formato in città come storico dell’arte: è questo il primo evento, il 24 gennaio a Palazzo Patrizi (via di Città, 75), con inaugurazione alle 17. “Per ciò che è” è l’allestimento di Niccolò Kirschenbaum che aprirà la stagione mostre 2020 in programma. Il calendario completo delle varie esposizioni che si terranno sia a Palazzo Patrizi, sia nei Magazzini del Sale di Palazzo Pubblico sarà presentato in conferenza stampa il prossimo 28 gennaio alle 11:30 nella Sala delle Lupe in Comune.

Per l’appuntamento che inaugura la kermesse d’arte di quest’anno, protagonisti quindi gli scatti di Kirschenbaum che ripercorrono alcune opere, più o meno celebri e riconoscibili, dei musei e dei luoghi della cultura cittadini. Una ricerca del capolavoro che poggia il suo racconto sulla fragilità e l’umanità, sia del personaggio raffigurato sia del grande maestro. “Umanismi” così direbbe l’artista, coniando un nuovo termine per la sua poetica, che solo il bianco e nero può restituire appieno nelle quotidiane contraddizioni. Dai gessi di Sarrocchi per Fonte Gaia ai cartoni di Beccafumi per il pavimento del Duomo, passando per l’imponenza delle statue di Giovanni Pisano e per i dettagli grafici degli affreschi del Vecchietta. Di queste “creature” e delle loro superfici Kirschenbaum indaga le imperfezioni, le scabrezze, le abrasioni, le mancanze, o coglie il punto in cui lo scalpello o il pennello si sono rivelati incerti. Un’indagine costruita su scatti unici che raccontano una bellezza difettosa, attraversata dalle ferite del tempo, e capace di suscitare una qualche tenerezza, una richiesta di cure, una preghiera di attenzione. La stessa che si ritrova nell’immagine simbolo della mostra e nel titolo “Per ciò che è”: il gesto di una mano che svela uno sguardo disincantato e intimo insieme. L’allestimento, ad ingresso libero, resterà aperto tutti i giorni  fino al 9 febbraio  con orario 15:30-18:30.
Condividi:


Potrebbe interessarti anche...
Cento Per Cento eventi è una testata giornalistica
registrata presso il tribunale di Lucca al n. 3 del 25 agosto 2015
Iscrizione al Roc n° 26188 Procedimento n°1045943 del 25 gennaio 2016

Direttore Responsabile Silvano Cortopassi

Editore
Videorec di Silvano Cortopassi
Via dei Gianni,32 - 55100 Lucca
P.iva 01884270461 C.F. CRTSVN72P19A657C

Privacy / Cookie Policy / Links
Causa emergenza Coronavirus ricordiamo che molti eventi potrebbero essere stati annullati. Raccomandiamo di contattare direttamente gli organizzatori per avere le informazioni aggiornate.